TRATTAMENTO ENERGITICO DELLE ALLERGIE: BBA

Questa tecnica esclusiva è in grado di aiutare ad eliminare i sintomi allergenici ed alleviare le allergie.
Fondandosi sull’assunto della medicina orientale per cui tutto quello che esiste sulla terra è circondato da un campo di energia elettromagnetica, la Dr.ssa Nambudripad ritiene che la “risposta sfavorevole” (allergia/intolleranza) di un individuo ad una sostanza sia il risultato di “uno squilibrio di energia nel corpo causato dal contatto di due o più energie incompatibili”. Questo conflitto crea dei blocchi energetici nei meridiani i quali, accumulandosi, possono dar luogo a diversi disturbi. Partendo da questa premessa, Nambudripad scoprì che una stimolazione particolare delle radici del sistema nervoso simpatico permette di inviare al cervello un messaggio che lo induce a rivedere la sua erronea percezione di quella data sostanza. Questo nuovo messaggio resterà poi impresso definitivamente dopo la stimolazione di alcuni punti di agopuntura ed il rispetto da parte della persona trattata di precise regole per le 25 ore successive al trattamento. Questa riprogrammazione costituisce il cuore del trattamento. Dopo il trattamento, l’incompatibilità o conflitto tra energie scompare completamente, con conseguente sparizione anche dei sintomi correlati. Viene quindi trattata la causa della reazione, non i sintomi che ne derivano.

BBA opera senza spiacevoli test ematici o epidermici, iniezioni o medicinali. La ricerca dei fattori scatenanti l’allergia e dei trattamenti appropriati è assolutamente indolore ed innocua. Il metodo risulta perciò perfettamente applicabile a chiunque. Si tratta di un metodo sicuro ed efficace quando praticato da professionisti certificati, che non implica alcun ricorso alla prescrizione e/o utilizzo di farmaci. Per identificare l’allergene o gli allergeni in causa, BBA ricorre al test muscolare della Kinesiologia: secondo un ordine di priorità ben stabilito il paziente viene messo in contatto con una gamma di sostanze suscettibili di generare reazioni sintomatiche (espresse da un calo di forza), con il test kinesiologico si verifica se esistono delle ipersensibilità e quindi si determina il numero delle sedute necessarie in correlazione al numero di allergie/reattività. Durante il trattamento il paziente è sdraiato o seduto, il terapista dà istruzioni per la respirazione ed effettua la digitopressione lungo i meridiani sulla schiena. Nel corso del trattamento il paziente sta in contatto con l’energia dell’allergene: la presenza di questa energia provocava in precedenza un ristagno del flusso energetico nel meridiano (sintomo allergico); al termine del trattamento il flusso energetico viene di nuovo stimolato e l’energia continua a fluire riccamente. Il corpo e la mente percepiscono che l’energia continua a fluire nonostante la presenza di un allergene e registrano l’informazione che questo allergene non è più pericoloso. In questo modo si effettua il “reset”: l’energia di quella sostanza non provocherà più un allarme perché i blocchi che prima ne ostruivano il passaggio nei meridiani sono stati rimossi. Il trattamento fa sì che il corpo si fidi nuovamente di una sostanza o di un’emozione che precedentemente sovraccaricava il meridiano. Una variante del metodo permette inoltre di testare e trattare persone molto deboli, disabili, così come neonati e bambini piccoli, con uguale efficacia e senza rischio.
Questo metodo non sminuisce né vuole sostituire alcuna altra forma di pratica medica e comporta il vantaggio di non interferire con altri tipi di trattamento. Così, per esempio, si consiglia alle persone in trattamento di continuare a prendere i farmaci che sono stati loro prescritti, dato che ciò non influenza in alcun modo i risultati ottenuti con BBA. È un metodo complementare a tutte le altre terapie, alle quali si può associare senza rischio.

Complementare e non sostitutivo all’allopatia BBA non usa farmaci e non ha effetti secondari.

https://lauradonazzan.it/wp-content/uploads/2017/05/Studio-Laura-09-copia.jpg

giugno 11, 2018Laura Donazzan

Anche se ‘la panacea di tutti i mali’ ovviamente non è esiste, siamo sempre alla ricerca di una soluzione al dolore e ai vari problemi che ci affliggono.  Da terapista è frustrante non avere mezzi che diano reale beneficio e da paziente è logorante dover convivere a lungo con un disturbo. Ed allora ecco la […]

marzo 17, 2017Laura Donazzan

Nei neonati il fegato è già grande i 2/3 rispetto al volume in età adulta: occupa quindi molto spazio nel ventre del bambino “comprimendo” gli organi sottostanti, in particolare obbliga il colon ad un andamento con piegamenti piuttosto acuti. Le coliche avvengono quando il materiale fecale fatica ad attraversare tali piegamenti, qui rallenta o si […]

© Laura Donazzan 2017 by BeatnikMotion